Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il Partito della Paura

Vi ricordate come andò il Congresso del 2009, quello che promosse Bersani Segretario ?.

Le Primarie Nazionali e Regionali furono indetto il 25 Ottobre e i livelli Locali (Province e Circoli) andarono al rinnovo successivamente (da Novembre 2009 a Gennaio 2010)

Vi immaginate cosa potrebbe significare ora ?

Il prossimo 8 Dicembre terremo le primarie per il nuovo segretrario nazionale ed è facile immaginare che si ricreerà quel clima di grande interesse che porrà PD all'attenzione della stampa nazionale e dei media.

Rinnovare i livelli locali dopo il confronto nazionale avrebbe consentito di usufruire di quel clima per affrontare i nostri problemi locali con rinnovato slancio e con possibili nuovi simpatizzanti e iscritti, richiamati dalla campagna per le primarie. E magari fare qualche iscritto in più; quest'anno chiuderemo con una perdita di circa il 25% degli iscritti rispetto all'anno scorso.

E invece ? …. Stiamo andando ad un rinnovo in sordina, in tutta fretta ... e sapete per quale motivo ?

Qualcuno si preoccupa che le “divisioni” della campagna delle primarie possano “danneggiare” il livello locale per cui è meglio preservarne il clima soporifero.

Questa parte del partito pur avendo accettato le primarie non ha ancora capito a cosa servono e nella migliore delle ipotesi, ne coglie solo l'aspetto propagandistico e utilitaristico ma, pur piegandosi a celebrarle, vuole avere tutte le garanzie sul risultato finale.

Ormai questa è storia vecchia ed è il seguito dello scontro che caratterizzò la discussione sul regolamento delle primarie del Novembre 2012 e di quello che ne seguì. Da quel momento tutte le volte che c'è da votare si innesca un processo faticosissimo perchè c'è qualcuno che si vuol salvaguardare.

Questo è l'aspetto che deprime l'immagine del nostro partito agli occhi dei futuri elettori, non il libero dibattito tra gli iscritti !

Il vero danno di immagine consiste nel vedere un Partito impantanato per mesi nella discussione di un regolamento e nella scelta di una data, mentre il Paese è preda di ogni emergenza e ci sarebbe la necessità di decisioni rapide e l'urgenza di avere una struttura dirigente pienamente operativa e legittimata dal voto degli iscritti e simpatizzanti.

Mi auguro che il voto dell' 8 Dicembre possa dare un ulteriore colpo al Partito della Paura, parente stretto del Partito della Sconfitta.

 

Franco Monti