Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Governo MontiHo letto oggi sul giornale l’Unità una intervista al Sindaco di Milano, Pisapia. Ho subito fatto un pensiero alle recenti critiche al Partito Democratico per l’appoggio fermo dato al Governo Monti, governo definito di destra, senza sfumature.

Realisticamente Pisapia sostiene che : Monti è una necessità, un imperativo, nella situazione in cui ci aveva trascinato Berlusconi  Uso le sue parole fra virgolette perché provenendo da un Sindaco così stimato, non potranno essere sottovalutate o trattate con sarcasmo.

Ma Monti e il suo governo sono anche un modello di comportamento per Governi politici futuri; l’austerità degli atteggiamenti, la tempestività delle decisioni, la ricerca della competenza tecnica, la scelta delle persone fra il meglio della società civile, il modo di parlare chiaro e responsabile, l’assenza di demagogia, tutte doti di cui dovranno essere forniti anche le future personalità che ci governeranno dopo le prossime elezioni.

Non giudico i contenuti dei decreti emanati perché non ho la competenza ma soprattutto perché non conosco, in tutta la sua gravità, la situazione economica europea e italiana e quindi posso avere solo sensazioni.

Ho la sensazione che siamo stati e di essere ancora in un momento di crisi così grave da mettere in discussione gli stessi presupposti economici su cui si basa la nostra vita di tutti i giorni, la nostra capacità di mantenere il nostro tenore di vita, il nostro lavoro, la nostra pensione, la possibilità di aiutare i nostri figli o di vedere i nostri figli avere un futuro migliore del nostro.

Ho la sensazione che non si potesse fare molto di diverso se si voleva essere efficaci e pronti come era necessario, mentre ci si doveva basare su una maggioranza che comprendeva forze di destra e di sinistra e che quindi non poteva fare e meno della Destra, ma non di una generica Destra, ma proprio quella più conservatrice, becera, volgare, direi anti italiana con cui ci troviamo a confrontarci in Parlamento. Si tratta della destra berlusconiana che ha trascinato l’Italia a questo punto ma che era ed è necessario coinvolgere fino alle prossime elezioni se non si vuole essere travolti dalla crisi Europea.  Direi che è stata una grande impresa e un merito del Partito Democratico e, credo, di Monti e Napolitano perché sembra ancora la classica impresa impossibile: eliminare Berlusconi, ricrearsi una credibilità europea, governando con l’appoggio anche della Destra.

Ma Pisapia dice anche un'altra cosa su cui è necessario riflettere; abbiamo davanti un tempo abbastanza lungo per costruire uno schieramento elettorale per vincere le prossime elezioni; non dobbiamo sprecarlo in litigiosità inutili, in puntualizzazioni supponenti ma che non creano un clima di collaborazione e di reciproco riconoscimento. L'alternativa di Centro Sinistra nasce dalla consapevolezza della necessità di visioni diverse, di componenti sociali diverse, di stili diversi perché vengono da storie diverse ma che si stimano fra di loro, che non sono in perenne concorrenza, che hanno valori comuni ma soprattutto che hanno in comune proprio quelle virtù civiche e morali di cui così tanto sentiamo la nostalgia. Se non partiamo da un patto di mutuo riconoscimento, di affidabilità e di appartenenza non possiamo costruire nulla di duraturo; purtroppo è già successo e non deve più succedere. O non dovrebbe.

Franco Gerosa

Tag(s) : #Opinioni