Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Nel suo ultimo libro “Fuori da questa crisi, adesso!” Paul Krugman parla sopratutto degli Stati Uniti e lamenta il fatto che nell'affrontare la crisi del 2008 sembra si sia persa la consapevolezza di quelle politiche economiche che furono in grado di risolvere la Grande Depressione del 29.

Colpa della concezione ultra liberista della destra americana, ma anche delle incertezze di Obama che ha saputo salvare le banche in prima battuta ma ha prodotto un piano per la crescita insufficiente a risolvere il problema.

Parla anche di Europa e in particolare dei paesi in difficoltà, i cosiddetti GIPSI, (Grecia, Irlanda, Portogallo, Spagna, Italia) costretti ad affrontare la crisi senza il supporto di  un governo centrale europeo, obbligati a seguire le politiche punitive imposte dalla Germania e sottoposti alle rigidità della moneta unica.

Intervistato da Corradino Mineo a Rainews il 12 Giugno, qualche giorno dopo la notizia di un pacchetto di aiuti alla Spagna per 100 miliardi di euro, dice: “non so se l'euro ci sarà ancora tra un anno e diciamo che ci sono un 50% di probabilità che possa scomparire in assenza di decisioni efficaci. Siamo vicini ad una crisi esistenziale dell'euro; fino a qualche tempo fa sembrava impossibile che la moneta europea sparisse, ora invece è possibile. E se ciò avverrà, avverrà rapidamente”

Franco Monti

Tag(s) : #Ecomonia