Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

Ho condiviso su Facebook questo post di Adolfo del Soldato:

 

"Stasera l'amarezza di Bersani è l'amarezza di tutti noi. E' l'amarezza di un uomo perbene di fronte alla vigliaccheria, all'inettitudine, alla meschinità di 101 stronzi che abbiamo mandato in Parlamento e che non hanno il coraggio delle proprie azioni.
Bersani ha condotto il PD con forti convincimenti e con idee non al passo coi tempi. Posso permettermi di dirlo perché l'ho sempre detto e non tollero chi spara sulle persone che sono a terra.
Inqualificabile invece la Bindi della quale apprendiamo a cose fatte che non era d'accordo e che non ne porta la responsabilità. No, porta TUTTA la responsabilità come un intero gruppo dirigente nazionale, che adesso deve essere rottamato, senza sconti.
Nel voto di oggi ci sono tante cose, la peggiore è la sudditanza psicologica a Grillo (vedi oltre 50 voti nostri su Rodotà). Voglio dirlo con chiarezza: per me Grillo è il nuovo fascismo, che come il fascismo storico sfrutta le inettitudini e l'incapacità di comprendere i tempi nuovi di classi dirigenti vecchie e divise.
Se Grillo è il nuovo fascismo, noi lo dobbiamo sfidare senza sconti, dando risposte vere e radicali al malessere che lo alimenta, ma combattendo la sua visione distorta della società e delle istituzioni.
All'Italia serve una grande forza riformista. Quella che aveva disegnato Veltroni. Da lì bisogna ripartire. Da domani c'è da ricostruire il Partito Democratico, c'è tanto lavoro da fare, non possiamo sottrarci, perché ne va della democrazia italiana".


Non so se spingermi a giudicare Grillo nuovo fascismo. certamente il suo scopo dichiarato è quello di scardinare i partiti e lo sta facendo con grande astuzia sfruttando abilmente le nostre insufficienze. Mi spiace che una persona del livello di Rodotà non abbia capito a quale gioco al massacro si è prestato facendosi usare come testa d'ariete rispetto al partito di cui è stato Presidente e che ha rappresentato in Parlamento per ben quattro legislature.

 

Franco Monti


Tag(s) : #Opinioni